cultura barocca
Molto di più di quanto scritto e facilmente reperibile sapeva Angelico Aprosio "il Ventimiglia" su questo come su altri argomenti: ma non tutto era editabile con chiarezza, per chi aveva gia avuto addosso gli occhi dell'Inquisizione, ed ecco il ricorso a pseudonimia, crittografia, messaggistica segreta, dispersione di tematiche -acquisibili secondo codici particolare- nelle migliaia di pagine delle sue opere stampate, negli inediti e nelle lettere se non addirittura a cassazione ed espurgazione Nel VOLUME III/2 della "Raccolta di Viaggi" curata nel XIX secolo da F.C. Marmocchi per l'editore Giachetti di Prato si leggono in 2 volumi le "RIMEMBRANZE INTORNO ALL'ORIENTE DEL VISCONTE MARCELLUS": dove la stampa a lato è a dimensione generale.

L'URAGANO VENNE DAL DESERTO LUOGO SPAVENTOSO (SEBEOS) = L'ESPANSIONE DELL'ISLAM - LA BULLA CRUCIATAE - ELENCO E TIPOLOGIA DI TUTTI GLI ORDINI CAVALLERESCHI

LE CROCIATE ED I CROCIATI (TESTO E STAMPA CON VOCI MULTIMEDIALIZZATE)

CAVALIERI GEROSOLIMITANI E LA LORO CHIESA DI S. GIOVANNI BATTISTA IN GERUSALEMME

CAVALIERI TEMPLARI ALLA CONQUISTA DEL SANTO SEPOLCRO
Oltre che nel celebre e sottostante elenco del Ferraris vedi qui vedi l'elenco dei "cavalieri" che il Padre Crucifero Luigi Contarini redasse nel XVI secolo in merito agli ORDINI RELIGIOSI CAVALLERESCHI (si nota che il CONTARINI cita tutti gli ORDINI CAVALLERESCHI RELIGIOSI estinti e non [compresi anche gli Ordini assistenziali per il "riscatto degli schiavi"] ad eccezione dell'Ordine dei Cavalieri Templari condannato dal Concilio di Vienne) = Cultura-Barocca ha elaborato diverso materiale mediamente non noto, anche per una mancanza di oculate ricerche nel massimo contenitore culturale intemelio e nel suo materiale poi variamente sparso in altri siti culturali ( cosa di cui ringrazio alcuni compianti professori dell'Università di Genova tra cui Mario Damonte e Angela Franca Bellezza per le linee di ricerca in ambito biblioteconomico generosamente indicate ed insegnate) su questo Ordine Religioso Cavalleresco = in considerevole parte il citato materiale risulta redatto da Angelico Aprosio (specialmente, ma non soltato, nelle sue ritenute disperse ma invece ricostruibili e in gran parte ricostruite -come qui si precisa- Antichità di Ventimiglia) anche, talora, avvalendosi, per render leggibile il codificato solo ad amici e "Fautori", delle crittoscritture di cui si aveva conseguito perizia ( vedi qui un diverso esempio di comunicazione segreta) e -a titolo di comunicazione esaustiva- non solo in relazione agli Ordini Cavallereschi Religiosi (tra cui sorprendentemente i Templari) ma altresì in rapporto a giudizi sugli eruditi ventimigliesi del XVII secolo come anche sulla classe dirigente (non esclusa una critica sullo scarso culto italico -a differenza di quello straniero e massime tedesco- dei reperti antichi, pericolosamente coinvolgente la citata classe dirigente ed anche, se non specialmente, il clero, sia locale che non) in merito ai ripensamenti sulla sistemazione a Ventimiglia e non all'Angelica di Roma come propostogli da Gabriello Foschi (ma venendone dissuaso dall'amico Baldassarre Bonifacio) o, per uscire dal tema biblioteconomico, sulla topografia di Albintimilium (cosa in qualche modo già evidenziata, direttamente a T. Mommsen, da G. Rossi) e via discorrendo [ Aprosio, preso qui come un caso fra tanti dell'epoca intermedia e del '600, era stato marchiato con il pericoloso appellativo di "poeta" ma nel senso critico di soggetto bizzarro, polemista e potenzialmente ereticale, sì che venne vagliato e minacciato a Venezia dalla stessa Inquisizione = benché religioso e poi vicario della stessa Inquisizione non potè pubblicare tutte le sue opere e ciò avvenne sia per sanzione inquisitoriale che per scelta personale: basta qui rammentare la II parte dello Scudo di Rinaldo -oggi da me in gran parte editata e qui leggibile- trattante argomenti perigliosi sia in merito alle monacazioni forzate che a religiosi che violarono il celibato o il voto di povertà ecc. ecc.: in merito alla Grillaia, opera potenzialmente dotata di più chiavi di lettura dovette per esempio cassare dalla stampa quattro capitoli o Grilli, sostituendoli su censura inquisitoriale, con altri meno provocatori = sono ora leggibili e qui proposti grazie al lavoro di Antonietta Ida Fontana e si tratta degli originali ma espurgati "Grilli" decimo ottavo e da altri surrogati = " Grillo decimo ottavo" = Se sia più libidinoso il Maschile o'l sesso Donnesco - "Grillo decimomomo" = Se dalle Vergini, o dalle Vedove siano ambiti gli abbracciamenti virili - "Grillo vigesimosettimo" = Se alcuno ascritto nel rolo degli AGAMI inciampasse (il che Dio non voglia) in qualche errore intorno al sesto precetto del Decalogo qual rimedio per ovviare a gli scandali, e per salvare la riputatione - "Grillo trigesimo" = Del nome BECCO, e CORNUTO, che si suole attribuire a coloro, che hanno le mogli adultere, e del rimedio per non esserle].
Premessa QUESTA NOTA BIBLIOGRAFICA BASILARE E DA CONSULTARE è da aggiungere che in definitiva Cultura-Barocca resta consultabile liberamente come da sempre (anche concedendo l'estrapolazione di materiale, auspicabilmente, date le referenze editoriali, previo citazione della fonte come a sua volte fatto da Cultura-Barocca stessa nel riguardo di altri siti produttori di documentazioni attendibili, quando e se trovata corrispondenza della fonte e dell'autore e fatta salva in caso di altrui non volontà, anche tramite citazione, la comunicazione scritta all'indirizzo mail segnalato nella Home-Page in rapporto al cassare integralmente od apportare le necessarie modifiche). Resta da precisare che alcuni documenti, cui si fa riferimento nel testo ma senza specifico link in rapporto ad aspetto fisico e luogo di conservazione, e che appartengono ad epoche distinte, saranno forniti solo su motivata richiesta stante la sostanza delle condizioni che si leggono qui di seguito = non risultando da qui accessibili data anche la delicatezza di alcuni argomenti, specie se raffrontati, soprattutto, ma assolutamente non solo a riguardo degli Ordini Cavallereschi -qui utilizzati a guisa di esempio innescante il discorso- quanto alla storia in generale antica e recente e specie, variamente, in relazione a questo nostro non facile periodo storico in cui certe espressioni e pareri possono essere enfatizzati oltre il giusto, si è ritenuto porre dei condizionamenti.
Di conseguenza per poter consultare siffatto materiale, come detto magari citato nei collegamenti ma senza esplicitazione della fonte, sarà necessario contattare il sito Cultura-Barocca e motivare le ragioni dell'interessamento, senza necessariamente avere per tale ragione la garanzia di una risposta affermativa, anche e soprattutto in merito a qualche eventuale pubblicazione in qualsiasi forma essa sia.


































ADDENDA

I - VEDI QUI I RAPPORTI DI
ANGELICO APROSIO CAVALIERE AURATO E CONTE PALATINO
CON (A PAGINA 574 -VI DELLA "BIBLIOTECA APROSIANA)
IL LETTERATO E
CAVALIERE GEROSOLIMITANO "F. CARLO DE CONTI DELLA LENGUEGLIA FAUTORE DELL'APROSIANA"

II -VEDI ANCHE = La grande importanza per frenare -o comunque non inasprire fin ai limiti dell'APOCALISSE- il conflitto secolare tra Islam e Cristianità portata avanti con indomito coraggio da
BENITO (BENEDETTO) PEREIRA che confutò l'EQUAZIONE MAOMETTO=ANTICRISTO
sostenuta con fanatismo nell'ambito della tradizione controversistica antislamica, su cui anche Aprosio si teneva documentato, da ANNIO DA VITERBO

*************************

LA "SUBLIME PORTA" DELL' IMPERO OTTOMANO
E QUINDI
SUL FRONTE DEL MEDITERRANEO VEDI:
CAVALIERI
- ORDINI RELIGIOSI CAVALLERESCHI
- LA GUERRA NEL GIUDIZIO DI STATO E CHIESA TRA '600 E '700

VEDI IL
SECOLARE CONFLITTO CON L'IMPERO TURCO
OVVERO IL TERRORE SEMINATO DALL'ESPANSIONISMO DEL
DOMINIO OTTOMANO
NELLO SPECIFICO ANALIZZA LA
"MONUMENTALE BATTAGLIA DI CANDIA"
CONTESTUALMENTE ALL' ANALISI DELLA POSIZIONE DELLA CHIESA ROMANA IN FORZA DELLA SECOLARE STORIA DELLA
BULLA CRUCIATAE
[E QUI PER UNA GUIDA ALLA LETTURA PUOI CONSULTARE DA VOLUME ANTIQUARIO DIGITALIZZATO GLI
INDICI DELLA " BOLLA DELLA CROCIATA " ] = ANGELICO APROSIO E GLI ANTICHI CAVALIERI SIGNORI DEI MARI = L'ORDINE DEI CAVALIERI GEROSOLIMITANI, POI DI RODI E QUINDI DI MALTA, LORO IMPRESE CONTRO L'ESPANSIONISMO DELL'IMPERO TURCO VEDI QUI A TITOLO DOCUMENTARIO L'INTEGRALE RIPRODUZIONE DIGITALIZZATA DEI RARI STATUTI DELL'ORDINE DELLA CASA DI GERUSALEMME (1556) = PER APPROFONDIMENTI LEGGI QUI NELLA BIBLIOTECA CANONICA... LA VOCE CAVALIERI GEROSOLIMITANI


ripr. Durante da originali

CLICCA SULLE FRECCE PER LA CARTOGRAFIA DEI VIAGGI DELLA FEDE ED INVECE QUI PER RITORNARE ALLA HOME PAGE DI CULTURA-BAROCCA