cultura barocca
informatizzazione a cura di B. Durante Vedi qui le referenze = approfondisci la tematica con lettura di testi antiquari, procedendo sin dalla romanità

-LA DIFFICILE ECONOMIA ALIMENTARE DEL MEDIOEVO
-...E DEI TEMPI DEI SARACENI

-L'ECONOMIA CHIUSA E CURTENSE
- ANTROPOLOGIA CULTURALE - SOCIETA' - VITA DI RELAZIONE = IN DETTAGLIO MEDICINA UFFICIALE - MEDICINE ALTERNATIVE - MEDICINA POPOLARE - ERBORISTERIA - CHIRURGIA - ALCHIMIA = PERSISTENZE DI CULTURE E RELIGIONI PRECRISTIANE E DI PAGANESIMO NELL'AREALE
- PIANTE - FUNGHI: RACCOLTA DI PIANTE SPONTANEE
-UNA DIETA MEDIEVALE PER RICCHI, FRATI E POPOLANI
-FICHI/ FICHETI: UNA COLTURA DEL PONENTE LIGURE ALLA BASE STORICA DELL'ALIMENTAZIONE
-BOSCO/BOSCHI : LA CULTURA LIGURE DEI BOSCHI
-LA CASTANICOLTURA (CASTAGNO - CASTAGNI) - LA CIVILTA' LIGURE DEL CASTAGNO: UNA STORICA "CAPITALE DELLA CASTANICOLTURA", IL BORGO DI CASTELVITTORIO IN ALTA VALLE DEL NERVIA
[Scarellare - Scarello, voce arcaica, disusata = "casa dello scarello": luogo ove si "sacrellano" cioè si tolgono le castagne dal canniccio, costituito da bastoni detti carelle, su cui si mettono a essiccare = vedi BATTAGLIA sotto voce "scarellare"]
-FUNGO - FUNGHI: RACCOLTA DEI FUNGHI
-LA RIPRESA DAL XII SEC.
-DATI, DAGLI STATUTI DI UN BORGO, SULL'ECONOMIA RURALE DEL XII SECOLO: IL CASO DI APRICALE IN VALLE DEL NERVIA

-ALLEVAMENTO E ZOOTECNIA NELLA VALLI DELL'AGRO INTEMELIO.
-ALLEVAMENTO E ZOOTECNIA: COMMERCIALIZZAZIONE NEL TERRITORIO DI VENTIMIGLIA E VILLE.
-ALLEVAMENTO E ZOOTECNIA: BANDITE, NORME, PENE, RAPPORTI TRA ALLEVATORI E COMUNITA'.
-ANIMALI DI UTILITA' STORICA: IL CAVALLO ED IL MULO
-L'ALLEVAMENTO E I PRODOTTI DERIVATI
-I FORAGGI DELL'EPOCA: BLAVA - BLAVAE
-L'ALTA VALLE ARGENTINA E LA VAL VERDEGGIA COME "TESTIMONI STORICO-DOCUMENTARI" DELL'EDILIZIA SEMIPERMANENTE PASTORALE
-CANAPA - CANAPICOLTURA

-DOLCIFICAZIONE 1 (FICHI)
-DOLCIFICAZIONE 2 (MIELE)
-DOLCIFICAZIONE 3 (CANNA DA ZUCCHERO)

-AROMATIZZAZIONE DEGLI ALIMENTI: SPEZIE - LE SPEZIE - VIA DELLE SPEZIE

-LATTICINI E FORMAGGI

-LINO - COLTURA DEL LINO
-MACELLAZIONE E CARNI

-AGRUMI E AGRUMICOLTURA: UNA COLTURA ESSENZIALE IN ALIMENTAZIONE E MEDICINA.

L'OLIVICOLTURA LIGURE-PONENTINA:
-OLIVICOLTURA INTRODOTTA DAI GRECI?: UN INTERESSANTE QUESITO!
-
OLIVICOLTURA AL TEMPO DEI ROMANI?
-OLIVICOLTURA: NUOVE IPOTESI SULLO SVILUPPO IN LIGURIA OCCIDENTALE DELLA COLTURA DEGLI OLIVI
-OLIVICOLTURA E MONACI BENEDETTINI
-IL FATICOSO AFFERMARSI DELL' OLIVICOLTURA "PRIVATA"
-LA MODERNA OLIVICOLTURA E LA CULTURA DEL FRANTOIO ("U DEFISIU")
[CRISI DELL'OLIVICOLTURA: DANNI CLIMATICI, MALATTIE, CARESTIA, TRACOLLO ECONOMICO]
-IL MUSEO DELL'OLIVO: STRAORDINARIA INIZIATIVA DELLA "FAMIGLIA CARLI" E DELL'AZIENDA "FRATELLI CARLI"
-USO ALTERNATIVO DELL'OLIO DELL'OLIVA NELL'ANTICHITA': LA COSMESI.

-SALE: SUA IMPORTANZA ALIMENTARE E SOCIO/ECONOMICA
-SALE (LE VIE DEL SALE/ IMPORTANZA COMMERCIALE)
-SPELTA (GRAMINACEA MINORE)

- VINO E VINIFICAZIONE
-VINI E VITICOLTURA: LA LUNGA STORIA DEL VINO IN LIGURIA OCCIDENTALE
-(I) VINI OGGI NEL PONENTE LIGURE

-PANIFICAZIONE NELL'ETA' INTERMEDIA

-PASTA ALIMENTARE: INTRODUZIONE IN LIGURIA DELL'USO DELLA PASTA

-(IL) MAIS : L'ARRIVO DEL MAIS IN EUROPA

UNA COLTURA PARTICOLARE DELLA LIGURIA OCCIDENTALE
-PALMA - PALME - PALMIZI: LA LAVORAZIONE DELLE PALME - I "PARMURELI"

PRODOTTI "INCOMPRESI" E "ALIMENTAZIONE DI GUERRA":

-[POMODORI E PATATE PER UN POPOLO DAI MILLE PROBLEMI].
- [ L'ABILITA' DEL CIBO DI REIMPIEGO: MINESTRE E FARINATE].



< name=referenze>CATALOGO BIBLIOGRAFICO CARTHAPHILUS/ MILANO - PRESSO IL FOGLIO DI GUARDIA DI UN VOLUME [PIERRE SOAVI - JEAN DIODATI, "HISTOIRE DU CONCILE DE TRENTE", TROYES, CHEZ NICOLAS OUDOT, 1655] "JEAN LUIS DESPERANDIEU", VERSO IL 1666, HA DISEGNATO LA PROSPETTIVA DI UNA CUCINA SEICENTESCA DI UN CONVENTO DI FRATI MINORI. LA PREZIOSITA' DELL'IMMAGINE CONSISTE NEL FATTO CHE, A DIFFERENZA ANCHE DEI DIPINTI CHE RAPPRESENTANO LO STESSO OGGETTO, L'AUTORE DEL DISEGNO SI E' PRESO CURA DI EFFIGIARE SIN NEI MINIMI DETTAGLI E NELLA STRUMENTAZIONE LA DOTAZIONE DELLA CUCINA FRATESCA: VI SI RICONOSCONO TRA L'ALTRO FLACONI, MARMITTE, VASI, BICCHIERI, CANDELIERI, PANIERI, PIATTI, POSATE VARIE. TRAMITE UN CONFRONTO CON QUANTO NEL XIX SECOLO IPPOLITO NIEVO SCRISSE (NELLE "CPNFESSIONI DI UN OTTUAGENARIO") A REIGUARDO DELLA CUCUNA DEL CASTELLO DI RIPAFRATTA ("COLLEREDO") SI PUO' NOTARE LA SOMIGLIANZA CHE INTERCORREVA TRA LA CUCINA DI UN EDIFICIO MONASTICO DI REGOLARI E QUELLA DI UNA GRANDE FAMIGLIA NOBILIARE O BORGHESE