cultura barocca
Informatizzazione a cura di Bartolomeo Ezio Durante Non esistevo ancora mentre Voi, sposini, andavate a spasso in Via Garibaldi (oggi via Sestri) nella nostra bella e indimenticata città = vorrei potervi correre incontro MAMMA E PAPA e chiederVi di portarmi a giocare, come avreste poi fatto, nella "nostra" bella VILLA ROSSI DI GENOVA SESTRI PONENTE = ma il tempo è corso veloce per me e per Voi che tante cose giuste mi avete insegnato: la dignità, il rispetto, l'autonomia esistenziale e di pensiero, libero sempre da convenienti ma indecorosi servilismi e settarismi, la cultura, mai fine a se stessa e mai ragione di vanteria quanto invece utile sia per se stessi che per gli altri ... per Voi non erano solo parole, ma il senso della vita, di ogni vita: posso ora qui solo DEDICARVI, assieme ad altre POCHE MERAVIGLIOSE PERSONE CHE RIEMPIONO LA MIA VITA e che SON CERTO SARANNO QUI A LUNGO COME DENISE ED ANNA (e naturalmente i Vostri splendidi bisnipoti, Samuele e Lucrezia, figli di Anna) anche quando, secondo la logica degli anni che passano svelti e quasi pari al volo d'un passero tardivo sotto la pioggia, mi sarò, in qual modo non so, ricongiunto a Voi, questo LAVORO DI CULTURA-BAROCCA, CORONAMENTO DI UN CULTO PER L'ESSERE QUEL CHE SONO E IN PARTICOLARE PER IL SAPERE CHE DEVO SOPRATTUTTO AL VOSTRO INSEGNAMENTO

RITORNA ALLA DEDICA IN CULTURA-BAROCCA OD ALLA SELEZIONE DI MIE POESIE
redatte secondo un assioma d'un personaggio illustre di Seborga il cui pensiero, in siffatto contesto, sarebbe stato, ne son certo, condiviso dai miei genitori =
"L' Arte non cresce per caso ma ognuno la costruisce con gli insegnamenti ricevuti e cercati, con la conoscenza e con le esperienze, prima vissute e poi tralasciate, indi riprese, elaborate e rielaborate: come succede con i testardi rapporti della propria esistenza