cultura barocca
TEOREMI DI VITA E MORTE (DEATH OR LIFE: BLACK DEATH) Vedi qui la letteratura sulla presunta debolezza costituzionale e caratteriale della Donna a fronte sia di malattie fisiche quanto di malattie mentali (attesa la "teoria della zona cava nella donna") con la conseguenza di una sua superiore permeabilitą anche all'infiltrazione dei "Demoni dei Sogni" (vedi qui indici e trattazione con collegamento ipertestuale) = idea persistente quella dell'influenzabilitą emozionale della donna donde -anche per le pressioni della medicina ufficiale e delle accademie scientifiche- si ebbe nel 1841 la condanna da parte della Chiesa a scapito della tradizione medica del mesmerismo (magnetismo animale) come possibilitą di condizionamento mentale ad opera dei "terapeuti magnetizzatori" a danno della Donna stessa con pericoloso coinvolgimento suo e della famiglia

LA STAMPA, OPERA DI ANONIMO (CLICCA QUI PER INGRANDIRE L'IMMAGINE) RISALE AL XVII SECOLO E RIASSUME LE POSTAZIONI INTELLETTUALI DELL'EPOCA SEMPRE IN BILICO SU ANTIFEMMINISMO E MISOGINIA.
IL TITOLO ORIGINALE DELLA STAMPA E' A SUO MODO ICONICO: LO SPECCHIO DELLA VITA E DELLA MORTE E, ASSIEME ALL'IMMAGINE DI CUI COSTITUISCE IL MOTTO, VA A COSTITUIRE L'EMBLEMA EPOCALE DELLA FEMMINILITA', GIUDICATA PERENNEMENTE SOSPESA TRA IL RUOLO (OBBLIGATO) DELLA DONNA DI CASA O DI CHIESA E QUELLO (PROIBITO) DELLA DONNA RIBELLE: INTELLETTUALE E SCRITTRICE, LIBERTINA O STREGA E, SPECIFICATAMENTE, "DONNA STREGA" NON SOLO PER I SUPPOSTI ARTIFICI DI MAGIA MA IN QUANTO CAPACE, SULLA SCIA DI UNA COSTUMANZA EREDITATA DALLA "BIBLICA EVA" DI INGANNARE L'UOMO PER VIA DI ATTRAZIONE SESSUALE E SENSUALE).
[L'ORIGINALE DELLA STAMPA SOPRA PROPOSTA E' CUSTODITO A PARIGI, AL MUSEO CARNAVALET: L'IMMAGINE E' QUI RIPRESA DAL VOLUME DI B.DURANTE - F. ZARA, FIGLIASTRI DI DIO..., VENTIMIGLIA, COOPERS ED., 1996]

RETURN TO HOME PAGE