cultura barocca
Da un brano della già inedita PARTE SECONDA DELLO SCUDO DI RINALDO vedi i LIBRI DI EVASIONE [da volumi di tematica varia non esclusi gli argomenti eroicomici (con una considerazione sull'assenza di alcuni volumi al possibile motivata) sin a quelli più seriosi di storia sia antica che medievale e contemporanea trattando anche di Paolo Sarpi e del tema delicato dell'arricchimento e del potere temporale della Chiesa di Roma per giungere infine a libri preferibilmente adatti per gli ecclesiastici ] consigliati da ANGELICO APROSIO [Da p.228,linea 1: si seguirà sempre in questo modo la numerazione del manoscritto genovese della come scritto già inedita Parte Seconda dello Scudo di Rinaldo ( quanto qui proposto è solo una sarcina parziale dello Scudo di Rinaldo II cui si dedicò il numero 1 del "I Quaderno dell'Aprosiana - Nuova Serie del 1993 e di cui qui si è steso un indice multimediale = in merito ai temi qui descritti si è pensato di proporre quanto redatto da Aprosio in merito ai giuochi, ai rapporti tra poesia e pittura ed alla possibile funzione, anche, dilettatrice di letteratura e poesia ) ] Clicca qui per ritornare alla "Home Page" con la proposizione dell'Indice delle voci ma anche dei diversi Indici di approfondimento e integrazione, con elenco opere digitalizzate

VEDI SOTTO LA DIGITALIZZAZIONE INTEGRALE DI UN CLASSICO DELL'EVASIONE
Questo
VOLUME di LODOVICO (LUDOVICO) GUICCIARDINI reca titolo di "L'HORE DI RECREATIONE DI M. LODOVICO GUICCIARDINI PATRITIO FIORENTINO" (Venezia, per Antonio Turini, 1610 = l'esemplare è raro e tranne che in tre altri casi l' OPAC SBN - Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale riporta, per le tante stampe priori e posteriori, la dicitura RICREATIONE) anche se l'opera nel corso della sua lunga fortuna non mancò di problematiche sì da generare in pratica due linee di stampa in merito anche ad una scelta personale e non avallata dal Guicciardini di Francesco Sansovino cui era stata affidato il lavoro per la pubblicazione che editò in primis l'opera con il titolo alternativo di
DETTI E FATTI PIACEVOLI ET GRAVI DI DIVERSI PRINCIPI, FILOSOFI ET CORTIGIANI RACCOLTI DAL GUICCIARDINI ET RIDOTTI A MORALITA' = contro cui si oppose il Guicciardini che comunque al pari del Sansovino diede spazio alle facezie del PIEVANO ARLOTTO dando anche peculiare rilievo a recuperi sia a vicende concernenti episodi di VITA DEL PIEVANO sia a forme proverbiali nel passo intitolato LE SENTENZIE, & PROVERBI PRINCIPALI, & PIU' PIACEVOLI DEL PREFATO PIEVANO, AL MIO GIUDIZIO SONO I SEGUENTI (tuttora usuali nella moderna tradizione sentenziale e non esenti d'arguta efficacia che l'autore integra scrivendo MA POI CHE SIAMO VENUTI A' PROVERBIJ; NE METTEREMO ANCO QUI ALQUANTI DI QUELLI, CHE PARLANDO, & SCRIVENDO USAVA IL NOSTRO GRAN BOCACCIO
Per una integrale lettura dell'opera, totalmente digitalizzata (dall'edizione del 1610, Venezia, per il Turini) del Guicciardini si propone poi qui un
INDICE MODERNO
* -FRONTESPIZIO
* -"DEDICATORIA AL DUCA DI SEMINARA"
* - (LETTERA) "AL BENIGNO LETTORE"
* - INDICI CON I TITOLI DEI PARAGRAFI O CAPITOLI E L'INDICAZIONE DELLE PAGINE DEL TESTO ANTIQUARIO"
* - TESTO ANTICO DIGITALIZZATO: DA INCIPIT (PAG. 10) A PAG. 35 - DA PAG. 36 A PAG. 59 - DA PAG. 60 A PAG. 81 - DA PAG. 81 A PAG. 99 - DA PAG. 100 A PAG. 125 - DA PAG. 126 A PAG. 165 - DA PAG. 166 A PAG. 201 - DA PAG. 202 A PAG. 229 - DA PAG. 230 A PAG. 255