cultura barocca
A. M. VASSALLI EANDI, "IL TERREMOTO DI PINEROLO DEL 1808": SUE MANIFESTAZIONI PURE NEL PONENTE LIGURE E NIZZARDO (TESTO DIGITALIZZATO)

IL MANOSCRITTO "ZUNINI" (XIX SECOLO) CONSERVATO NELLA PARROCCHIALE DI POMPEIANA, INDIVIDUATO DA M. DE APOLLONIA E STUDIATO DA B. DURANTE, POI TRASCRITTO CRITICAMENTE IN VARI SAGGI (A QUATTRO E/O DUE MANI) E, COMPIUTAMENTE, NEL VOLUME, EDITO DALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEL 1986, POMPEIANA NELLA STORIA": IL MANOSCRITTO RISULTA UTILE, OLTRE CHE PER LA CONOSCENZA DEL BORGO DI POMPEIANA A CUI FU DEDICATO, PER APPROFONDIRE MOLTI DATI STORICI SU TUTTA L'AREA DI TAGGIA E SOPRATTUTTO DEI TANTI CENTRI E BORGHI LOCATI NELLE VICINE VALLI DEL SAN LORENZO: PARTICOLARMENTE SUGGESTIVE RISULTANO POI LE NOTAZIONI DI DUE FENOMENI AI QUALI IL RELIGIOSO PARTECIPO' QUALE TESTIMONE OCULARE: IL PRIMO FU COSTITUITO DAL GRAVISSIMO TERREMOTO DEL 1887 , VERA E PROPRIA TRAGEDIA PER TUTTO IL PONENTE LIGURE (MAI BISOGNA DIMENTICARE QUANTE SUPERSTIZIOSE PAURE FOSSERO RIMASTE ANCORATE DA SECOLO FIN ALL''800 ALL'IDEA DEL TERREMOTO COME PUNIZIONE DIVINA E PRESAGIO DELL'APOCALISSE E QUAL MILLENARISTICA SOPRANNATURALE VENDETTA TRAMITE LA BESTIA CHE VA RISALENDO DALL'ABISSO PER LE COLPE DEGLI UOMINI = CONSTATAZIONI FATTE ANCHE IN FORMA PREDICATORIA DATI I TEMPI DI EVIDENTE ANTICLERICALISMO STANTE LA DIFFICILE SITUAZIONE CHE LA CHIESA ANDAVA VIVENDO NEL CONTESTO DEL NEONATO STATO ITALIANO). IL SECONDO FENOMENO DI CUI SI E' FATTO CENNO, INIZIATO PRIMA DEL SISMA MA INDUBBIAMENTE POTENZIATO DALLE DIFFICOLTA' DI UNA RICOSTRUZIONE ONEROSISSIMA, FU IL CRESCENTE FLUSSO EMIGRATORIO DAPPRIMA VERSO AREE RIVIERASCHE E POI IN AREA TRANSALPINA MA, CRESCENDO LA MISERIA ANCHE PER LA CRISI DELLA VITICOLTURA ED ALTRE COLTURE AD ECCEZIONE DELL'OLIVICOLTURA OLTRE CHE PER GLI SCARSI PROFITTI DELLA ZOOTECNIA, ALLA FINE OPTANDO PER L'EMIGRAZIONE TRANSOCEANICA NELLE AMERICHE E IN AUSTRALIA. LA CRISI DEI VITIGNI E DELLA PRODUZIONE DEL VINO FU CAUSA DI MOLTE SCELTE = GIUSEPPE GARIBALDI ERA PER ESEMPIO ERA IMPEGNATO CON IL PADRE NEL TRASPORTO DEL VINO CHE EBBE UN REGRESSO NOTEVOLE CESSANDO DI ESSERE REMUNERATIVO PER LA DIFFUSIONE DELLE MALATTIE PARASSITARIE E DEL RESTO SE ANALIZZIAMO LE OPZIONI COMMERCIALI TRANSOCEANICHE DI NINO BIXIO NOTIAMO CHE L'OLIVICOLTURA LIGURE CON ALTRO MATERIALE E NON IL VINO PRIMEGGIAVANO TRA I SUOI CARICHI NAVALI = SOLO LENTAMENTE SI RIPRESE LA VITICOLTURA E LA PRODUZIONE DI VINO CON LA REALIZZAZIONE DELL'IMPIANTO DI CEPPI DEI VITIGINI SU PIEDE AMERICANO COME NEL CASO DELLA LIGURIA PONENTINA DEL VITIGNO DEL ROSSESE = ACCOMPAGNATI DA OPPORTUNI PROVVEDIMENTI ANTIPARASSITARI COME QUI SI LEGGE

Riproduzione ed informatizzazione a cura di Bartolomeo Ezio Durante

CLICCA QUI PER LA VOCE VITA DI RELAZIONE IN LIGURIA OCCIDENTALE NEL XIX SEC. OPPURE QUI PER ANALIZZARE PIU' COMPLETAMENTE IL TERREMOTO DEL 1887 O FINALMENTE QUI PER LA HOME PAGE DI CULTURA-BAROCCA