Inf. a cura di Bartolomeo Durante

Mentre i viaggiatori cappuccini, carmelitani e teatini devono lottare contro opposizioni e dura realtÓ, i gesuiti operano con successo in Oriente (vedi sopra: M. RICCI, "ENTRATA NELLA CHINA DE' PADRI DELLA COMPAGNIA DI GESU'...", NAPOLI, L. SCORIGGIO, 1615)
Come sostiene il Pastor il rispetto per il culto orientale, l'elasticitÓ mentale e la capacitÓ di adeguamento alla cultura e alla lingua locale distinguono i gesuiti da tutti gli altri ordini religiosi e li pongono nella condizione di operare fruttuosamente, come pure si legge nelle opere di D. Bartoli, anche alla fine parimenti per loro si verificheranno eventi gravi di persecuzioni nell'ecumene orientale anche se la maggior emozione sarÓ in seguito quella suscitata dall'
********UCCISIONE IN CINA DEL VISITATORE APOSTOLICO CARDINALE CARLO MAILLARD DI TOURNON********
Intanto nella consapevolezza dei crescenti problemi per i missionari testi di diritto canonico col tempo presero quindi a dare sempre pi¨ ragguagli per l'opera missionaria sia in Asia che nelle Indie Occidentali o "Nuovo Mondo".