FARO DI VENTIMIGLIA ("SCOGLIO ALTO")

FARO DI VENTIMIGLIA DETTO ANCHE SCOGLIO ALTO>agglomerato di sassi ed arena solidificatosi in epoca quaternaria sotto forma di pilastro a pochi metri dalla battigia sulla spiaggia che procede dalla Baia degli Scoglieti al fiume Roia, per il tratto di spiaggia detto in vernacolo de suta a Colla [il megalite appartenne per millenni alla storia di Ventimiglia contestualmente a due altri giganti di puddinga quaternaria: la PIETRA MARGUNAIRA e la PIETRA NAVIGLIA andata distrutta per una mareggiata nel 1932 e che presumibilmente traeva il nome dalla forma ellittica la quale rimandava figurativamente all'idea di una carena di nave]
L’individuazione sullo SCOGLIO ALTO d’interventi murari ha indotto a credere che la struttura, grazie ad un fuoco notturno sulla sua cuspide, fosse stato dalla romanità al medioevo (secondo una tradizione abbastanza consueta) un “Falodio”, equivalente di “antico faro” per guidare le navi verso i porti canali del Nervia e del Roia.
Secondo gli ultimi rilevamenti prima della DISTRUZIONE per una mareggiata e naturale degrado (17-II-1917) misurava 15-16 m. d’altezza e un perimetro di 6-7 metri.








°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°