CIMIEZ

CEMENELUM oggi Cimiez, centro poco a nord di Nizza, costituiva l'oppidum dei liguri Vedianti> dopo la conquista romana Cemenelum fu eretta a capitale della Provincia delle Alpi Marittime" divenendo centro importante di cui sopravvivono resti archeologici considerevoli tra cui rovine dell'anfiteatro, di acquedotti e terme, di una basilica e d'un battistero paleocristiano. La Provincia delle Alpi Marittime, cui era demandato il duplice scopo di fungere da cuscinetto strategico tra Italia e Gallie e di contribuire alla romanizzazione di genti da poco domate, finý per costituire un corridoio tra la Turbia ed il Varo e Cemenelum venne governata da un prefetto, poi procuratore, di nomina imperiale> la teoria Ŕ di N.Lamboglia ed in vari modi pare condivisibile: C.I.L., XII, pp. 643 sgg> alla "Provincia" seguirono verso l'interno quelle delle Alpes Cottiae e quindi delle Graiae et Poeninae (N.LAMBOGLIA, Il Municipio di Albintimilium in "Boll. della Soc. Dtorico-Archeologica Ingauna ed Intemelia", I, 1934, 1-2.