cultura barocca
rip. B. D.

CLICCA QUI PER GIRARE PAGINA: RIPRODUZIONE DA ESEMPLARE DI BIBLIOTECA PRIVATA




















Questo lavoro, di importanza crediamo rilevante per tutti gli italiani (ma non solo per loro) che hanno, variamente alle spalle, una storia di emigrazione, risulta variamente legato ad una rapporto di lavoro, che primieramente fu un rapporto di profonda amicizia, con Erio Tripodi il cantante dai mille interessi civili e culturali noto nel mondo quale realizzatore del meraviglioso "Museo della Canzone di Vallecrosia (IM)" visitabile giÓ in rete al sito www.museodellacanzone.it.
Erio ci ha lasciati da pochi anni ma non ci ha lasciati il suo spirito, la sua voglia di salvaguardare ogni aspetto della tradizione e della cultura legate alla "Canzone Italiana" (vedi qui gli indici e le documentazioni): il suo "Museo", ora gestito con amore ed energia dalla figlia Anna e destinato a diventare un polo crescente di attrazione culturale, racchiude autentici tesori museali strumentali e cartacei (basti qui ricordare un inedito di Ruggero Leoncavallo).
Ma Erio, uomo di straordinaria umanitÓ, aveva anche grande e poliedrica passione storica e civica per l'Italia tutta, in quanto fucina di cultura e civiltÓ: per l'emigrazione aveva in particolare un interesse estremo (dettato anche da personali esperienze di vita) al punto che insieme a chi scrive queste note aveva redatto questo bel volume, poi diffuso nelle scuole e in vari centri di cultura.
Avevamo in merito altri progetti ancora che la malattia ha purtroppo troncato: la proposizione in questa sede delle ricerche che avevo condotto sul materiale museale da lui messomi a disposizione (anche per studi diversi e specificatamente storico-letterari) costituisce un modo per ricordare lo splendido amico e per non far mai dimenticare le sue tante iniziative, soprattutto la realtÓ sfavillante del suo "Museo della Canzone".
Bartolomeo Durante